Azioni: i Diversi tipi di Titoli azionari su cui poter investire

Investire nel mercato azionario è stato storicamente uno dei percorsi più importanti per il successo finanziario. Mentre ti immergi nella ricerca di titoli, ne sentirai spesso parlare con riferimento a diverse categorie di titoli e diverse classificazioni. Ecco i principali tipi di azioni che dovresti conoscere.

  • Azione comune
  • Azioni privilegiate
  • Azioni a grande capitalizzazione
  • Azioni a media capitalizzazione
  • Azioni a bassa capitalizzazione
  • Azione domestica
  • Azione internazionali
  • Azioni di crescita
  • Azioni di valore
  • Azioni IPO
  • Azioni da dividendo
  • Azioni senza dividendi
  • Azioni di reddito
  • Azioni cicliche
  • Azioni non cicliche
  • Azioni sicure
  • Azioni ESG
  • Azioni blue chip
  • Penny stock ( azioni ordinarie scambiate a meno di 1 euro ad azione)

Azioni ordinarie e azioni privilegiate

La maggior parte delle azioni in cui le persone investono sono azioni ordinarie. Le azioni ordinarie rappresentano la proprietà parziale di una società, con gli azionisti che hanno il diritto di ricevere una quota proporzionale del valore di eventuali attività rimanenti in caso di scioglimento della società. Le azioni ordinarie offrono agli azionisti un potenziale di rialzo teoricamente illimitato, ma rischiano anche di perdere tutto se la società fallisce senza avere alcun patrimonio residuo.

Le azioni privilegiate funzionano in modo diverso, in quanto danno agli azionisti una preferenza rispetto agli azionisti comuni per recuperare una certa somma di denaro in caso di scioglimento della società. Gli azionisti privilegiati hanno anche il diritto di ricevere il pagamento dei dividendi prima degli azionisti comuni. Il risultato netto è che le azioni privilegiate come investimento spesso assomigliano più da vicino agli investimenti obbligazionari a reddito fisso rispetto alle normali azioni ordinarie. Spesso una società offrirà solo azioni ordinarie. Ciò ha senso, poiché è ciò che gli azionisti cercano più spesso di acquistare.

Azioni: i Diversi tipi di Titoli azionari su cui poter investire

Titoli a grande, media e piccola capitalizzazione

Le azioni vengono classificate anche in base al valore totale di tutte le loro azioni, che si chiama capitalizzazione di mercato. Le società con le maggiori capitalizzazioni di mercato sono chiamate azioni a grande capitalizzazione, con azioni a media e bassa capitalizzazione che rappresentano società successivamente più piccole.

Non esiste una linea precisa che separa queste categorie l’una dall’altra. Tuttavia, una regola spesso utilizzata è che le azioni con capitalizzazioni di mercato di $ 10 miliardi o più sono trattate come a grande capitalizzazione, con le azioni con capitalizzazione di mercato tra $ 2 miliardi e $ 10 miliardi che si qualificano come mid-cap e le azioni con capitalizzazione di mercato inferiore a $ 2 miliardi trattati come azioni a bassa capitalizzazione .

Le azioni a grande capitalizzazione sono generalmente considerate più sicure e più prudenti come investimenti, mentre le società a media capitalizzazione e a bassa capitalizzazione hanno una maggiore capacità di crescita futura ma sono più rischiose. Tuttavia, solo perché due società rientrano nella stessa categoria qui non significa che abbiano nient’altro in comune come investimenti o che si esibiranno in modi simili in futuro.

Azioni nazionali e azioni internazionali

Puoi classificare le azioni in base a dove si trovano. Al fine di distinguere le azioni nazionali statunitensi da quelle internazionali, la maggior parte degli investitori guarda all’ubicazione della sede ufficiale della società.

Tuttavia, è importante capire che la categoria geografica di un’azione non corrisponde necessariamente a dove l’azienda ottiene le sue vendite. Philip Morris International ( NYSE: PM ) è un ottimo esempio, poiché la sua sede centrale è negli Stati Uniti, ma vende tabacco e altri prodotti esclusivamente al di fuori del paese. Soprattutto tra le grandi multinazionali, può essere difficile dire dalle operazioni commerciali e dai parametri finanziari se un’azienda è veramente nazionale o internazionale.

Azioni di crescita e azioni di valore

Un altro metodo di categorizzazione distingue tra due metodi di investimento popolari. Gli investitori in crescita tendono a cercare società che vedono aumentare rapidamente le loro vendite e i loro profitti. Gli investitori in value cercano società le cui azioni siano poco costose, sia rispetto ai loro colleghi che rispetto al prezzo delle azioni precedenti.

I titoli in crescita tendono ad avere livelli di rischio più elevati, ma i potenziali rendimenti possono essere estremamente interessanti. I titoli growth di successo hanno aziende che attingono a una domanda forte e in aumento tra i clienti, soprattutto in relazione alle tendenze a lungo termine in tutta la società che supportano l’uso dei loro prodotti e servizi. La concorrenza può essere feroce, tuttavia, e se i concorrenti interrompono l’attività di un titolo in crescita, può cadere rapidamente in disgrazia. A volte, anche solo un rallentamento della crescita è sufficiente per abbassare drasticamente i prezzi, poiché gli investitori temono che il potenziale di crescita a lungo termine stia diminuendo.

Le azioni value , d’altra parte, sono viste come investimenti più conservativi. Sono spesso aziende mature e ben note che sono già diventate leader del settore e quindi non hanno tanto spazio per espandersi ulteriormente. Tuttavia, con modelli di business affidabili che hanno superato la prova del tempo, possono essere buone scelte per coloro che cercano una maggiore stabilità dei prezzi pur ottenendo alcuni degli aspetti positivi dell’esposizione alle azioni.

Azioni IPO

Le azioni IPO sono azioni di società che sono state recentemente quotate in borsa attraverso un’offerta pubblica iniziale. Le IPO spesso generano molto entusiasmo tra gli investitori che cercano di entrare al piano terra di un promettente concetto di business. Ma possono anche essere volatili, soprattutto quando c’è disaccordo all’interno della comunità degli investitori sulle loro prospettive di crescita e profitto. Un titolo mantiene generalmente il suo status di titolo IPO per almeno un anno e per un periodo compreso tra due e quattro anni dopo che è diventato pubblico.

Azioni con dividendi e azioni senza dividendi

Molte azioni effettuano regolarmente pagamenti di dividendi ai propri azionisti. I dividendi forniscono un reddito prezioso per gli investitori e ciò rende le azioni con dividendi molto ricercate tra alcuni circoli di investimento. Tecnicamente, pagare anche solo $ 0,01 per azione qualifica una società come azione con dividendi.

Tuttavia, le azioni non devono pagare dividendi. Le azioni senza dividendi possono ancora essere forti investimenti se i loro prezzi aumentano nel tempo. Alcune delle più grandi società del mondo non pagano dividendi, sebbene la tendenza negli ultimi anni sia stata verso un maggior numero di azioni che distribuiscono dividendi ai loro azionisti.

Azioni  di reddito

Le azioni di reddito sono un altro nome per le azioni con dividendi, poiché il reddito che la maggior parte delle azioni paga si presenta sotto forma di dividendi. Tuttavia, gli stock di reddito si riferiscono anche ad azioni di società che hanno modelli di business più maturi e hanno relativamente meno opportunità di crescita a lungo termine. Ideale per gli investitori conservatori che hanno bisogno di attingere denaro dai loro portafogli di investimento in questo momento, le azioni a reddito sono le preferite tra coloro che sono in pensione o si avvicinano alla pensione.

 

Azioni cicliche e azioni non cicliche

Le economie nazionali tendono a seguire cicli di espansione e contrazione, con periodi di prosperità e recessione. Alcune aziende hanno una maggiore esposizione a cicli economici ampi e gli investitori pertanto si riferiscono a loro come azioni cicliche.

Le azioni cicliche includono azioni di società in settori come la produzione, i viaggi e i beni di lusso, perché una recessione economica può privare i clienti della capacità di effettuare rapidamente acquisti importanti. Quando le economie sono forti, tuttavia, un’impennata della domanda può far rimbalzare bruscamente queste società.

Al contrario, i titoli non ciclici, noti anche come titoli secolari o difensivi, non hanno quelle grandi oscillazioni della domanda. Un esempio potrebbero essere le catene di negozi di alimentari, perché non importa quanto sia buona o cattiva l’economia, le persone devono ancora mangiare. Le azioni non cicliche tendono ad avere prestazioni migliori durante le flessioni del mercato, mentre le azioni cicliche spesso sovraperformano durante i mercati rialzisti.

Azioni sicure

Le azioni sicure sono azioni i cui prezzi delle azioni fanno movimenti relativamente piccoli su e giù rispetto al mercato azionario generale. Conosciuti anche come titoli a bassa volatilità, i titoli sicuri operano tipicamente in settori che non sono così sensibili alle mutevoli condizioni economiche. Spesso pagano anche dividendi e quel reddito può compensare il calo dei prezzi delle azioni durante i tempi difficili.

 

Settori del mercato azionario

Vedrai spesso le azioni suddivise in base al tipo di attività in cui si trovano. Le categorie di base più utilizzate includono:

  • Servizi di comunicazione – telefonia, Internet, media e società di intrattenimento
  • Beni di consumo voluttuari : rivenditori, case automobilistiche e aziende di hotel e ristoranti
  • Beni di consumo di base: aziende di alimenti, bevande, tabacco e prodotti per la casa e per la persona
  • Energia : società di esplorazione e produzione di petrolio e gas, fornitori di gasdotti e operatori di stazioni di servizio
  • Finanziario : banche, specialisti in finanziamenti ipotecari e società di assicurazione e intermediazione
  • Assistenza sanitaria: assicurazioni sanitarie, società farmaceutiche e biotecnologiche e produttori di dispositivi medici
  • Industriale : compagnie aeree, aerospaziali e della difesa, costruzioni, logistica, macchinari e ferrovie
  • Materiali : miniere, prodotti forestali, materiali da costruzione, imballaggi e aziende chimiche
  • Real Estate – trust di investimento immobiliare e società di gestione e sviluppo immobiliare
  • Tecnologia : hardware, software, semiconduttori, apparecchiature per le comunicazioni e società di servizi IT
  • Servizi pubblici : elettricità, gas naturale, acqua, energia rinnovabile e società di servizi multi-prodotto

 

Investimenti ESG

L’investimento ESG si riferisce a una filosofia di investimento che pone l’accento su questioni ambientali, sociali e di governance. Piuttosto che concentrarsi interamente sul fatto che un’azienda generi profitti e stia aumentando i propri ricavi nel tempo, i principi ESG prendono in considerazione altri impatti collaterali sull’ambiente, sui dipendenti dell’azienda, sui clienti e sui diritti degli azionisti.

Legato alle regole di ESG è l’investimento socialmente responsabile, o SRI. Gli investitori che utilizzano SRI escludono azioni di società che non corrispondono ai loro valori più importanti. Tuttavia, l’investimento ESG ha un elemento più positivo in quanto invece di escludere semplicemente le società che non superano i test chiave, incoraggia attivamente a investire nelle società che fanno le cose al meglio. Con prove che dimostrano che un chiaro impegno nei confronti dei principi ESG può migliorare i rendimenti degli investimenti, c’è molto interesse nell’area.

Azioni blue chip e penny stock

Infine, ci sono categorie di azioni che formulano giudizi in base alla qualità percepita. Le azioni blue chip tendono ad essere la crema del raccolto nel mondo degli affari, con aziende che guidano i rispettivi settori e hanno acquisito una forte reputazione. In genere non forniscono i rendimenti più elevati in assoluto, ma la loro stabilità li rende preferiti tra gli investitori con una minore tolleranza al rischio.

Al contrario, i penny stock sono società di bassa qualità i cui prezzi delle azioni sono estremamente economici, in genere inferiori a $ 1 per azione. Con modelli di business pericolosamente speculativi, i penny stock sono inclini a schemi che possono prosciugare l’intero investimento. È importante conoscere i pericoli dei penny stock .

Migliori azioni innovative secondo gli Hedge Funds

Investire oggi

Banche più sicure

Investire in Immobili 

Migliori ETF

Azioni comprate da grandi investitori

I 10 Comandamenti per il Migliore Investimento

Il primo investimento della vita  

Azioni da comprare e tenere pere sempre

Tassi di interresse negativi

Come investire  

Come Risparmiare  

Investimenti sicuri a basso rischio

Come diventare Ricchi da Zero

Come Comprare Azioni 

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *