Azioni da Comprare a Prova di Recessione per Investimenti più Sicuri

Potresti desiderare di possedere queste tre azioni durante il prossimo mercato ribassista.
Con il lento passare della pandemia, tutti speriamo che il 2021 e 2022 siano anni di radiosa rinascita e importante crescita economica, ma non bisogna mai essere certi di cosa ci riserba il futuro e bisogna avere sempre un Piano B. Quindi bisognerebbe prepararsi anche ad una nuova recessione, visto che le borse americane hanno di nuovo raggiunto i loro massimi storici.

Se vuoi rendere il tuo portafoglio a prova di recessione, guarda alle cose di cui hai bisogno: quali aziende avrebbero comunque i tuoi soldi, anche se il tuo reddito crollasse?

Le azioni di queste società probabilmente non sono quelle su a cui stavi dietro durante un mercato rialzista, perché anche in tempi favorevoli, la domanda per i loro prodotti e servizi non cambierà troppo drasticamente. Ma durante il prossimo mercato ribassista, desidererai di possedere questi tre titoli.

1. WASTE MANAGEMENT

Anche in un mercato ribassista, le persone continueranno a produrre spazzatura, specialmente negli Stati Uniti, dove la persona media produce circa tre volte più spazzatura rispetto alle persone nel resto del mondo. Non importa quanto sia terribile l’economia, di solito non vedi la spazzatura accumularsi per strada.

Waste Management ( NYSE: WM ) – in Italiano ‘gestione di rifiuti ‘ – è uno dei titoli preferiti a prova di recessione non solo a causa della domanda relativamente non ciclica per i suoi servizi, ma anche per i suoi vantaggi competitivi rispetto ai suoi concorrenti. Per cominciare, era la più grande azienda di raccolta e smaltimento dei rifiuti in Nord America anche prima dell’ottobre 2020, quando ha completato l’acquisizione da 4,6 miliardi di dollari di Advanced Disposal, quindi la quarta più grande società di gestione dei rifiuti negli Stati Uniti.In tal modo, si è acquistata un’altra 3 milioni di nuovi clienti, principalmente negli Stati Uniti orientali

Waste Management ha 293 discariche attive, rispetto alle 190 del suo principale concorrente, Republic Services . Questo è un enorme vantaggio, dato che lo sviluppo di una discarica è incredibilmente complesso a causa degli ampi ostacoli normativi e delle frequenti obiezioni pubbliche. La società è anche ben diversificata, prendendo il 23% dei suoi ricavi dal settore pubblico, il 7% dai servizi residenziali e il resto da un ampio mix di industrie del settore privato.

Tuttavia, anche la gestione dei rifiuti non è stata immune dalla recessione del COVID-19. I ricavi sono diminuiti del 10% durante il secondo trimestre del 2020 rispetto al trimestre precedente, con ricavi commerciali e industriali inferiori che hanno guidato gran parte del calo. I ricavi sono diminuiti di un 2,7% molto inferiore nel terzo trimestre, con il ritorno di circa il 70% del volume commerciale che è stato sospeso.

Nemmeno la gestione dei rifiuti è stata isolata dalla Grande Recessione, ma è andata meglio del resto del mercato azionario. Dal suo picco del 9 ottobre 2007 al minimo del 6 marzo 2009, l’ indice S&P 500 è crollato di quasi il 55%, mentre i rendimenti totali di Waste Management sono diminuiti di meno del 37%. Inoltre, con un rendimento da dividendi dell’1,9%, il titolo dovrebbe allettare anche gli investitori in dividendi .

Azioni da Comprare a Prova di Recessione
Immagine sopra: l’entrata di uno dei grandi magazzini Walmart in Canada.

2. Walmart

Una catena di supermercati che non c’è in Italia, ma talmente famosa che si conosce pure da Noi. Durante lo stesso periodo dal 2007 al 2009, quando l’S & P 500 ha perso quasi il 55% del suo valore, Walmart ( NYSE: WMT ) ha effettivamente prodotto rendimenti totali del 10,57%. Anche durante una recessione, le persone hanno ancora bisogno di cibo e altri beni di consumo e sono più propensi a cercarli da un rivenditore discount come Walmart in tempi difficili.

Ma il panorama era molto diverso durante l’ultima recessione, dato che la rivoluzione dell’e-commerce era ancora agli inizi e la sua battaglia contro Amazon ( NASDAQ: AMZN ) doveva ancora surriscaldarsi. Tuttavia, nella recessione COVID-19, Walmart ha dimostrato la sua forza, con rendimenti totali del 23% contro il 17% dell’S & P 500 nel 2020. Con un rendimento attuale dell’1,5% e una storia di 47 anni di aumenti dei dividendi annuali, Walmart è sulla buona strada per raggiungere lo status di Dividend King nel 2024.

Anche se circa il 90% della popolazione statunitense vive entro 10 miglia da un negozio Walmart, il rivenditore ha ancora un forte potenziale di crescita . Le sue vendite di e-commerce nel terzo trimestre sono aumentate del 79% e il suo servizio di abbonamento Walmart + punta su Amazon Prime.

Walmart è chiaramente determinato a spingersi oltre la vendita al dettaglio. Recentemente ha iniziato a offrire piani assicurativi Medicare e ha annunciato una partnership con Ribbit Capital, sostenitore di Robinhood, per lanciare una start-up fintech. Con un rapporto P / E di 21, Walmart sembra economico rispetto a molti dei suoi concorrenti, come Amazon (95), Costco (37) e Target (24).

3. AutoZone

La manutenzione e le riparazioni delle auto tendono ad aumentare durante una recessione e una ripresa, poiché le persone si aggrappano ai loro veicoli attuali invece di aggiornare. Ecco perché AutoZone ( NYSE: AZO ) ha prosperato durante la Grande Recessione, offrendo rendimenti totali del 24% mentre il mercato azionario era in caduta libera.

La recessione COVID-19 ha cambiato il modo in cui viaggiamo e quanto faremo affidamento sulle auto se più posti di lavoro diventassero definitivamente remoti. Ma i principali clienti di AutoZone tendono a lavorare in lavori di economia dei servizi che non possono svolgere da casa, quindi è meno probabile che abbiano cambiato in modo significativo i loro schemi di guida. La maggiore crescita delle vendite dell’azienda si è verificata durante le recessioni e nei periodi immediatamente successivi: all’inizio degli anni ’90, 2001-02 e 2008-09.

La pandemia ha spinto un picco nelle vendite di auto usate, poiché le persone hanno evitato il carpooling, i servizi di rideshare e il trasporto pubblico, il che potrebbe essere un vantaggio per AutoZone. Questi veicoli più vecchi alla fine avranno bisogno di riparazioni che per lo più non saranno coperte da una garanzia.

Come i suoi rivali O’Reilly Automotive e Advance Auto Parts , AutoZone ha sottoperformato l’S & P 500 nel 2020, con i rendimenti del quarto trimestre che sono rimasti relativamente piatti mentre il resto del mercato azionario ha continuato a salire. L’attuale recessione è stata insolita in quanto la ripresa del mercato azionario è iniziata quasi immediatamente, anche se milioni di persone continuano a lottare. Molte di queste persone hanno ancora bisogno di automobili. In un periodo di prolungata incertezza, AutoZone in genere trae vantaggio dal fatto che le persone guidano più a lungo i loro veicoli obsoleti.

Correlazione tra meteo e mercati finanziari 

Banche europee più grandi

Autore di testi di finanza

Azioni Fuel Cell Energy

Investire in Arte

Azioni di Idrogeno

Investire oggi in azioni

L'Economia dalla parte dei consumatori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *